Affitto di un’abitazione - Renting a home

Questa sezione offre informazioni per i consumatori che intendono affittare un’abitazione sia in veste di proprietari sia di inquilini.

Quando affittate una casa o un appartamento nel NSW, avete diritti ed obblighi. Potete prendere un’abitazione in affitto direttamente dal proprietario o tramite un agente immobiliare (Real Estate Agent).

Definizioni

Ecco la definizione dei termini usati in questa sezione:

  • Inquilino (o conduttore) è la persona che paga il canone d’affitto per vivere in un immobile di proprietà di un’altra persona.
  • Il proprietario (o locatore) è la persona cui appartiene l’immobile e che cede tale immobile in affitto all’inquilino.
  • L’agente immobiliare è una persona incaricata dal proprietario perché gestisca il rapporto d’affitto avente per oggetto l’immobile del proprietario stesso.
  • Agente è il termine comunemente usato per indicare un agente immobiliare.
  • La cauzione è la somma di denaro versata dall’inquilino a garanzia di eventuali inadempimenti del contratto d’affitto (o di locazione-conduzione).

Inizio del rapporto d’affitto

L’agente/il proprietario devono darvi un contratto d’affitto per iscritto prima che possiate occupare i locali.

Il contratto d’affitto è legalmente vincolante e si compone di due parti:

 Parte 1le condizioni del Contratto (cioè, ciò che proprietario e inquilino convengono di fare durante il contratto)
 Parte 2una relazione delle condizioni dei locali che descrive appunto le condizioni in cui si trova l’immobile quanto lo occupate.

È molto importante comprendere le condizioni del contratto d’affitto prima di firmarlo. Se non parlate inglese, dovete chiedere a qualcuno di tradurvelo.  Se pensate vi sia un errore nella relazione sulle condizioni dell’immobile, dovete farvi un appunto di tale errore e di qualsiasi altra cosa che sia errata o mancante.

Poi dovete discutere tali aspetti con l’agente/il proprietario prima di firmare il contratto d’affitto. Accertatevi di essere d’accordo con la relazione sulle condizioni dell’immobile prima di firmarlo perché potrebbe diventare la prova più importante nell’eventualità dell’insorgere di un contenzioso sulle condizioni dei locali alla fine del rapporto d’affitto. Dovreste tenere una copia di tale relazione a futura memoria.

Riparazioni

Il proprietario è sempre responsabile delle riparazioni ma talvolta anche l’inquilino deve pagarle.

L’inquilino è tenuto a pagarle se:

  • il danno è dovuto alla sua negligenza
  • il danno è stato prodotto intenzionalmente, ad esempio:
    • un buco nella parete è stato causato dall’inquilino in uno sfogo d’ira
    • la palla, invece di colpire il muro, centra la finestra
    • un piccolo buco nella moquette dovuto ad usura, diventa sempre più grande perché non avete subito avvisato il proprietario.

Tocca al proprietario pagare le riparazioni nei seguenti casi:

  • eventuali guasti non dovuti all’azione colposa dell’inquilino
  • manutenzione dovuta alla normale usura, ad esempio:
    • la lavatrice è stata affittata assieme all’abitazione e si è guastata senza colpa da parte dell’inquilino
    • la vernice è vecchia e si stacca dalle pareti, con conseguente necessità di riverniciatura
    • un mattone si stacca dai gradini d’accesso all’abitazione a causa dell’usura.

Esempio

Siete inquilini e avete notato una piccola incrinatura nel box della doccia non rilevata quando avete controllato la relazione sulle condizioni dell’immobile. La ignorate perché l’incrinatura è piccola e quasi invisibile. Inoltre, c’era già quando avete occupato i locali. Nel corso del rapporto d’affitto continua ad allargarsi finché un bel giorno, nell’appoggiarvi al vetro del box, quest’ultimo si infrange.

Chi è responsabile in questo caso?

Potreste essere voi. Infatti il difetto non era riportato nella relazione e quindi non esiste prova che fosse presente prima che voi occupaste i locali. Se nemmeno l’agente/il proprietario l’avevano notato, potrebbero chiedere a voi di pagare la riparazione.

Come andava gestita la situazione?

Controllate attentamente i locali quando li occupate per la prima volta. Annotate sulla relazione sulle condizioni dell’immobile ogni macchia, incrinatura o guasto che notate. Se servono delle riparazioni, scrivetelo in calce alla relazione in modo che l’agente/il proprietario ne siano al corrente. Se le riparazioni non vengono eseguite entro un periodo di tempo ragionevole, scrivete all’agente/al proprietario chiedendo che vengano fatte entro una determinata scadenza. L’agente/il proprietario è tenuto per legge ad eseguire le riparazioni.

Se ciononostante non vedete l’incrinatura nel vetro della doccia ma la scoprite in seguito, non aspettate oltre. Telefonate all’agente/al proprietario, facendo seguire una comunicazione scritta su quanto discusso. Siete tenuti per legge a comunicare all’agente/al proprietario eventuali riparazioni da eseguire. Ciò dà al proprietario l’occasione di rettificare il problema prima che si deteriori o divenga pericoloso. Se il proprietario non provvede alle riparazioni ma in seguito rivendica il costo delle riparazioni dalla cauzione, la lettera da voi scritta sarà prova della vostra precedente denuncia del problema.

Come evitare problemi durante il rapporto d’affitto

Per evitare problemi:

  • dovete sempre pagare il canone per non essere sfrattati
  • se ricevete una comunicazione di un’udienza in Tribunale, dovete presentarvi (Maggiori informazioni sui Tribunali).
  • accertatevi di leggere e di comprendere il contratto d’affitto prima di firmarlo
  • abbiate cura dei locali
  • non disturbate la pace, il comfort o la privacy dei vostri vicini
  • confermate per iscritto eventuali accordi e inviate copia del documento scritto all’agente/al proprietario.

Amministrazione dell’immobile di vostra proprietà

Se siete proprietari di un immobile per fini d’investimento, dovete decidere se amministrare voi stessi l’immobile oppure se affidarlo ad un agente.

Sia che decidiate di usare un agente o che decidiate di amministrare l’immobile voi stessi, in veste di proprietari siete tenuti a rispettare gli obblighi di legge. Dovrete acquistare due copie del contratto d’affitto residenziale per voi e per l’inquilino e firmarlo prima dell’inizio del rapporto d’affitto.

I contratti d’affitto sono disponibili presso le principali edicole o i negozi di cancelleria e spesso sono accompagnati dal ‘La Guida all’Affitto’ (The Renting Guide), pubblicata in 17 lingue, e dal modulo per la relazione sulle condizioni dell’immobile.

Avete anche l’obbligo di:

  • sincerarvi che i locali siano ragionevolmente liberi, puliti e in condizioni di abitabilità all’inizio del rapporto d’affitto
  • pagare tutti i canoni dell’approvvigionamento di acqua e dei servizi di fognatura
  • sincerarvi che l’immobile sia salubre e sicuro
  • effettuare le riparazioni necessarie all’immobile
  • rilasciare all’inquilino quietanze scritte per il canone pagato di persona o per posta
  • rispettare la pace e la privacy dell’inquilino e il pacifico godimento dell’immobile da parte di quest’ultimo.

Per servizi specialistici sull’affitto di un’abitazione, chiamate il servizio informazioni per inquilini (Tenancy Inquiries) del Office of Fair Trading ai numeri 13 32 20.  Se non parlate inglese chiamate il numero 13 14 50 chiedendo di un interprete italiano che contatterà il suddetto servizio facendovi da interprete.